XXXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – SOLENNITÀ DI NOSTRO SIGNORE GESÚ CRISTO RE DELL'UNIVERSO – (ANNO A)
Domenica 22 Novembre


Chiesa di S. Croce - Chiesa di San Gioacchino

CANTI E LETTURE

-->indice

N.B. Se, nella S. Messa di orario, non fosse presente un numero sufficiente di cantori o non fosse disponibile uno strumentista per aiutare ad intonare,
i canti saranno indicati,
da chi presiede, sull'indice del libretto ======>.


XXXIV DOMENICA T.O. – SOLENNITÀ DI CRISTO RE – (ANNO A)
Antifona
L'Agnello immolato è degno di ricevere potenza
e ricchezza e sapienza e forza e onore:
a lui gloria e potenza nei secoli, in eterno. (Ap 5,12; 1,6)
CANTO DI INGRESSO
pag. 63: SII ESALTATO (RnS)

Sii esaltato, Signore, nell’alto dei cieli.
Lode a Te, Signor!
Sii esaltato, per sempre innalzato
il Tuo santo nom!


Tu sei Signor, per sempre regnerai.
La terra e il ciel gioiscano nel Tuo nome.
Sii esaltato, Signore, Tu sei nostro Re!
Sii esaltato, Signore, Tu sei nostro Re!
Sii esaltato, Signore, Tu sei nostro Re!


Oppure
pag. 88: 122. SALGA A TE SIGNORE (Schubert)

Salga a Te, Signore, l'inno della Chiesa,
l'inno della fede che ci unisce a Te.
Sia gloria e lode alla Trinità!
Santo, Santo, Santo per l'eternità.

Una è la fede, una la speranza,
uno è l'amore che ci unisce a Te.
L'universo canta: lode a te, Gesù!
Gloria al nostro Dio, gloria a Cristo Re.

Fonte d'acqua viva per la nostra sete,
fonte d'ogni grazia per l'eternità.
Cristo, uomo e Dio, vive in mezzo a noi:
Egli nostra via, vita e verità.

Venga il tuo regno, regno di giustizia,
regno della pace, regno di bontà.
Torna o Signore, non tardare più.
Compi la promessa: vieni o Gesù!

INGRESSO -->indice ^top


ATTO PENITENZIALE
Invitati a chiedere perdono e a diventare annunciatori dell’amore di Dio impegniamoci a vivere da riconciliati promovendo la giustizia e la pace.
(Breve pausa di silenzio)

Signore, che ci hai liberato dalla schiavitù del peccato, abbi pietà di noi.
Signore, pietà.
Cristo, che ci hai aperto la speranza del Regno del Padre, abbi pietà di noi.
Cristo, pietà.
Signore, che hai abitato tra noi insegnandoci la bontà e la pace, abbi pietà di noi.
Signore, pietà.

Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna.
Amen
Gloria
2. GLORIA A DIO (Picchi - 1965 Messa VaticanoII)

Gloria a Dio nell’alto dei cieli
E pace in terra agli uomini di buona volontà.
Noi Ti lodiamo, Ti benediciamo,
Ti adoriamo, Ti glorifichiamo,
Ti rendiamo grazie per la Tua gloria immensa.
Signore Dio, re del cielo,
Dio Padre onnipotente.

Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo,
Signore Dio , Agnello di Dio, Figlio del Padre.
Tu che togli i peccati del mondo,
abbi pietà di noi;
Tu che togli i peccati del mondo,
accogli la nostra supplica;
Tu che siedi alla destra del Padre,
abbi pietà di noi.

Perché Tu solo il Santo,
Tu solo il Signore,
Tu solo l'Altissimo Gesù Cristo,
con lo Spirito Santo nella gloria di Dio Padre.
Amen.

ATTO PENITENZIALE -->indice ^top


XXXIII DOMENICA T.O. ANNO A
Colletta
Dio onnipotente ed eterno, che hai voluto rinnovare
tutte le cose in Cristo tuo Figlio, Re dell'universo,
fa' che ogni creatura, libera dalla schiavitù del peccato,
ti serva e ti lodi senza fine.
Per il nostro Signore Gesù Cristo...
Oppure
O Padre, che hai posto il tuo Figlio come unico re e pastore
di tutti gli uomini, per costruire nelle tormentate vicende della storia
il tuo regno d'amore, alimenta in noi la certezza di fede, che un giorno,
annientato anche l'ultimo nemico, la morte,
egli ti consegnerà l'opera della sua redenzione,
perché tu sia tutto in tutti. Egli è Dio, e vive e regna con te...
* LITURGIA DELLA PAROLA *
Prima Lettura
Dal libro del profeta Ezechièle
Ez 34,11-12.15-17

Così dice il Signore Dio: Ecco, io stesso cercherò le mie pecore e le passerò in rassegna. Come un pastore passa in rassegna il suo gregge quando si trova in mezzo alle sue pecore che erano state disperse, così io passerò in rassegna le mie pecore e le radunerò da tutti i luoghi dove erano disperse nei giorni nuvolosi e di caligine. Io stesso condurrò le mie pecore al pascolo e io le farò riposare. Oracolo del Signore Dio. Andrò in cerca della pecora perduta e ricondurrò all'ovile quella smarrita, fascerò quella ferita e curerò quella malata, avrò cura della grassa e della forte; le pascerò con giustizia.
A te, mio gregge, così dice il Signore Dio: Ecco, io giudicherò fra pecora e pecora, fra montoni e capri.
Parola di Dio
SALMO RESPONSORIALE
Dal Sal 22 (23)
R. Il Signore è il mio pastore: non manco di nulla.
Il Signore è il mio pastore:
non manco di nulla.
Su pascoli erbosi mi fa riposare.
Ad acque tranquille mi conduce. R.

Rinfranca l'anima mia,
mi guida per il giusto cammino
a motivo del suo nome. R.

Davanti a me tu prepari una mensa
sotto gli occhi dei miei nemici.
Ungi di olio il mio capo;
il mio calice trabocca. R.

Sì, bontà e fedeltà mi saranno compagne
tutti i giorni della mia vita,
abiterò ancora nella casa del Signore
per lunghi giorni. R.
Seconda Lettura
Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi
1Cor 15,20-26.2

Fratelli, Cristo è risorto dai morti, primizia di coloro che sono morti.
Perché, se per mezzo di un uomo venne la morte, per mezzo di un uomo verrà anche la risurrezione dei morti. Come infatti in Adamo tutti muoiono, così in Cristo tutti riceveranno la vita. Ognuno però al suo posto: prima Cristo, che è la primizia; poi, alla sua venuta, quelli che sono di Cristo. Poi sarà la fine, quando egli consegnerà il regno a Dio Padre, dopo avere ridotto al nulla ogni Principato e ogni Potenza e Forza.
È necessario infatti che egli regni finché non abbia posto tutti i nemici sotto i suoi piedi. L'ultimo nemico a essere annientato sarà la morte.
E quando tutto gli sarà stato sottomesso, anch'egli, il Figlio, sarà sottomesso a Colui che gli ha sottomesso ogni cosa, perché Dio sia tutto in tutti.
Parola di Dio

Alleluia, alleluia.
Benedetto colui che viene
nel nome del Signore!
Benedetto il Regno che viene,
del nostro padre Davide! (Mc 11,9.10)
Alleluia.

Vangelo

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 25,31-46

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Quando il Figlio dell'uomo verrà nella sua gloria, e tutti gli angeli con lui, siederà sul trono della sua gloria.
Davanti a lui verranno radunati tutti i popoli. Egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dalle capre, e porrà le pecore alla sua destra e le capre alla sinistra.
Allora il re dirà a quelli che saranno alla sua destra: Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla creazione del mondo, perché ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere, ero straniero e mi avete accolto, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, ero in carcere e siete venuti a trovarmi.
Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando ti abbiamo visto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, o assetato e ti abbiamo dato da bere? Quando mai ti abbiamo visto straniero e ti abbiamo accolto, o nudo e ti abbiamo vestito? Quando mai ti abbiamo visto malato o in carcere e siamo venuti a visitarti?.
E il re risponderà loro: In verità io vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a me.
Poi dirà anche a quelli che saranno alla sinistra: Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli, perché ho avuto fame e non mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e non mi avete dato da bere, ero straniero e non mi avete accolto, nudo e non mi avete vestito, malato e in carcere e non mi avete visitato. Anch'essi allora risponderanno: Signore, quando ti abbiamo visto affamato o assetato o straniero o nudo o malato o in carcere, e non ti abbiamo servito?. Allora egli risponderà loro: In verità io vi dico: tutto quello che non avete fatto a uno solo di questi più piccoli, non l'avete fatto a me.
E se ne andranno: questi al supplizio eterno, i giusti invece alla vita eterna».
Parola del Signore

LETTURE -->indice ^top


OFFERTORIO
pag. 76: COSA OFFRIRTI (RnS)

Cosa offrirti, o Dio, cosa posso darti,
eccomi son qui davanti a Te.
Le gioie ed i dolori,
gli affanni di ogni giorno,
tutto voglio vivere in Te.
Rit. Accetta, mio re, questo poco che ho,
offro a Te la mia vita,
gioia è per me far la Tua volontà,
il mio unico bene sei solo Tu, solo Tu.

Oppure
pag. FL - 01: BENRDETTO NEI SECOLI (Mancini-Bartolucci)

Vero pane, puro vino deponiamo sull'altar.
Rit. Benedetto il Signore, benedetto nei secoli
Corpo e sangue del Risorto sulla mensa fioriran
Rit.
Tutti uniti nell'amore noi veniamo a te Signor
Rit.
Sulle offerte
Accetta, o Padre, questo sacrificio di riconciliazione,
e per i meriti del Cristo tuo Figlio concedi a tutti i popoli
il dono dell'unità e della pace.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

OFFERTORIO -->indice ^top


PREGHIERA EUCARISTICA
Santo
Santo, santo, santo il Signore
Dio dell'universo.
I cieli e la terra sono pieni della tua gloria!
Osanna nell'alto dei cieli!
Benedetto colui che viene
nel nome del Signore.
Osanna nell'alto dei cieli!
Anamnesi
Mistero della fede!
Annunciamo la tua morte Signore
proclamiamo la tua risurrezione
nell'attesa della tua venuta
Dossologia
Per Cristo, con Cristo e in Cristo
a te Dio Padre onnipotente
nell'unità dello Spirito Santo
ogni onore e gloria
per tutti i secoli dei secoli
Amen, amen, amen!
Padre nostro
Padre nostro che sei nei cieli
sia santificato il tuo nome
venga il tuo regno
sia fatta la tua volontà
come in cielo così in terra
dacci oggi il nostro pane quotidiano
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori
e non ci indurre in tentazione
ma liberaci dal male.
Agnello di Dio
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo
abbi pietà di noi.
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo
abbi pietà di noi.
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo
dona a noi la pace.

PREGHIERA EUCARISTICA -->indice ^top


Antifona alla comunione
Re in eterno siede il Signore:
benedirà il suo popolo nella pace. (Sal 28,10-11)

Oppure:
Il Figlio dell'uomo verrà nella sua gloria
per giudicare tutte le genti. (Cfr. Mt 25,31-32)
COMUNIONE
pag. 20: PERCHE’ TU SEI CON ME (Gen verde)

Rit.: Solo Tu sei il mio pastore
Niente mai mi mancherà
Solo Tu sei il mio pastore, o Signore.


1. Mi conduci dietro Te sulle verdi alture,
ai ruscelli tranquilli, lassù,
dov’è più limpida l’acqua per me,
dove mi fai riposare.
Rit.
2. Anche fra le tenebre di un abisso oscuro,
io non temo alcun male perché,
Tu mi sostieni sei sempre con me,
rendi il sentiero sicuro.
Rit.
3. Siedo alla tua tavola che mi hai preparato,
ed il calice è colmo per me
di quella linfa di felicità
che per amore hai versato.
Rit.
4. Sempre mi accompagnano lungo estati e inverni,
la Tua grazia, la Tua fedeltà.
Nella Tua casa io abiterò
fino alla fine dei giorni.
Oppure
pag. FL - 1: JESU, REX ADMIRABILIS (G. P. da Palestrina - 1525-1594)

Jesu, Rex admirabilis
Et triumphator nobilis
Dulcedo ineffabilis
Totus desiderabilis.

Mane nobiscum Domine
Et nos illustra lumine
Pulsa mentis caligine
Mundum reple dulcedine.

Te saeculorum Principem,
Te, Christe, regem gentium,
Te mentium, Te cordium
Unum fatemur arbitrum.

Amor Iesus continuus
Mihi languor assiduus
Mihi Iesus mellifluus
Fructus vitæ perpetuus

Quocumque loco fuero
Semper Iesum desidero
Amore Iesus langueo
Corde totus ardeo
Dopo la comunione
O Dio, nostro Padre, che ci hai nutriti
con il pane della vita immortale,
fa' che obbediamo con gioia a Cristo,
Re dell'universo, per vivere senza fine
con lui nel suo regno glorioso.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

COMUNIONE-->indice ^top


CONGEDO
pag. 81: <DAVANTI AL RE (RnS - S. Fry - F, Barbato)

Rit. Davanti al Re,
ci inchiniamo insiem
per adorarlo
con tutto il cuor.


1. Verso di Lui
eleviamo insiem
canti di gloria
al nostro Re dei Re.

(Rit)
2. E l'universo
non può contener
l'immensa gloria
del nostro Re dei re.

Oppure
pag. SC-49: 97 GLORIA A TE SIA CANTATA (Bach)

Gloria Te sia cantata con voci d'uomini ed angeli
nella Tua Chiesa Signore.

La bellezza del tuo regno commuova sempre i nostri cuori
e illumini le nostre menti.

Mai occhi videro, né orecchi udirono tanta gioia,
per questo a Te cantiamo per sempre in dolce giubilo.

CONGEDO -->indice ^top



LIBRETTO COMPLETO (indice)
15 novembre: XXXIII Domenica T.O. Anno A
Canto di ingresso
Letture (messa del giorno)
Canto di offertorio
Canto di comunione
Canto di congedo